Grazie a Tutti!

La nostra è stata un’avventura meravigliosa!
Sono stati 20 anni intensi, bellissimi, difficili e faticosi. Ma siamo felici di quello che abbiamo realizzato. Non solo per i libri che abbiamo pubblicato ma anche, e soprattutto, per le persone meravigliose che questo lavoro ci ha permesso di conoscere. Nell’ambito dell’animalismo così come nelle artiterapie.

Vogliamo ringraziare tutti coloro che ci hanno fatto l’onore di affidarci i loro manoscritti, confidando nel fatto che avremmo lavorato con amore per trasformare quelle pagine in un libro, capace di portare in giro un pensiero condiviso, un messaggio importante, una filosofia di vita che ci accomunava. Non possiamo citarli tutti, non vogliamo rischiare di dimenticarne qualcuno ma ogni incontro, ogni autore o autrice, è stato per noi un arricchimento e un conforto, la condivisione di una speranza. E’ stata la possibilità di conoscere un’umanità bella, forte, con un profondo senso di giustizia.
E vogliamo ringraziare chi ha comprato i libri, chi ha partecipato ad eventi e presentazioni, chi ha diffuso le notizie e sostenuto le iniziative. Insomma a chi ci ha dato fiducia.

Siamo partite 20 anni fa dal desiderio di fare qualcosa per diffondere una visione meno antropocentrica, per trasmettere, attraverso i libri, l’idea che anche gli altri animali hanno il diritto inalienabile alla vita e alla non sofferenza. E in questi anni tante cose sono cambiate, sicuramente il movimento è cresciuto, non solo in ampiezza ma anche in profondità: molti hanno abbracciato la causa degli “ultimi tra gli ultimi” e molti hanno scritto contribuendo a dare forza e spessore a quella che sembrava solo una romantica utopia.

C’è così tanto da fare… il mare di ingiustizia e sofferenza che ci circonda ha bisogno di ogni contributo. C’è chi sceglie di far parte di un’associazione, chi apre un rifugio, chi adotta una colonia felina, chi manifesta davanti ai macelli e chi va nelle scuole a parlare con i ragazzi, chi apre un locale vegan, chi scrive libri, chi si impegna in politica. Noi avevamo scelto di fare la nostra piccola parte aprendo una casa editrice e dando voce a chi credeva in un mondo diverso e più giusto… Quello è stato il nostro contributo. Che oggi arriva al capolinea.

Non è un buon tempo questo per la cultura. Non è un buon tempo per i libri. Anche se, forse, ci sarebbe più bisogno di buoni testi che di pane in questo mondo sul quale soffiano venti inquientanti, egoismi sempre più diffusi e paure alimentate ad arte…
Rimane la soddisfazione di aver creduto fino in fondo in questo compito e di aver dato tutto, sul piano personale e professionale. Abbiamo lavorato per una causa giusta, sacrosanta e questo ci consola dei tanti sacrifici fatti in questi anni. Chiudiamo con la consapevolezza di aver fatto la nostra piccola, ma indispensabile parte. Sul piano personale continueremo, per altre strade, a combattere la battaglia giusta nella quale continueremo a credere.

Ps . Se volevate acquistare un libro di Cosmopolis fatelo ora, prima che sia troppo tardi 🙂
Approfittate degli sconti… non vi capiterà più; non ce ne saranno altri!
Viviana e Monica

Giornata di studi su musicoterapia e ritmi tribali

30 Novembre 2018